L’avanzata dei gamers: oltre 25 milioni di videogiocatori in Italia

Con i cambiamenti che l’industria ludica sta vivendo negli ultimi anni, risulta cosa del passato associare l’appassionato dei videogiochi esclusivamente all’adolescente che trascorre interi pomeriggi rinchiuso nella propria cameretta davanti a una console.

Secondo i dati raccolti e elaborati da AESVI, oltre 25 milioni sono i videogiocatori di età superiore ai 14 anni in Italia, con un equilibrio sostanziale tra uomini e donne e, sorprendentemente, il 61.4% del pubblico di età compresa tra i 25 e i 54 anni.

Le ragioni del successo

Si sta in altre parole assistendo ad un’espansione del mercato, principalmente per due ragioni: i nati negli anni ’80 sono i nuovi genitori del presente e stanno trasmettendo ai loro figli la passione per i videogiochi, mentre lo sviluppo di internet e la possibilità di giocare praticamente da ogni luogo ed in qualsiasi momento attraverso i propri dispositivi mobili e online, attrae fasce di diverse età. Basti pensare agli over 65, che sembrano approfittare delle nuove possibilità che la tecnologia mette a disposizione, battendo la fascia 14-17 anni 7.9% contro 7.2%.

2016, l’anno del boom del mobile gaming

Il 2016 ha registrato un vero e proprio boom del mobile gaming, dove grandi nomi dell’industria come Nintendo e Konami, ma anche piccole imprese hanno investito molto su innovazioni grafiche e miglioramento della qualità dei giochi, introducendo per esempio la modalità portrait che cambia il sistema di controllo sugli smartphone. Il protagonista indiscusso Pokemon Go è solo la punta dell’iceberg secondo un report di Idc e App Annie: l’80% delle spese nei negozi digitali di Apple e Google sono state destinate a videogiochi per cellulare.

Nella grande evoluzione di giochi per cellulare si includono anche le versioni da scaricare sul proprio dispositivo in forma di applicazioni e quelli, invece, che funzionano direttamente dai browser di Android e iPhone. Ad ampliare le possibilità, contribuiscono inoltre i giochi “freemium”, ai quali si può giocare in modo completamente gratuito con l’opzione volontaria di acquistare pacchetti aggiuntivi.

LEGGI ANCHE  Assistenti vocali digitali, oltre lo smarthpone

Le nuove tecnologie del gioco online

Vista l’espansione della modalità di gioco online, ogni pronostico risulta anche a favore dell’aumento del gioco d’azzardo online. Come i videogiochi tradizionali, infatti, le nuove tecnologie permettono un’esperienza realistica a 360 gradi sempre più coinvolgente, la possibilità di sfidare persone di tutto il mondo e interagire con loro con chat live direttamente dal divano di casa propria, il tutto nella completa sicurezza delle transazioni. In più, la varietà dei giochi disponibili è veramente ampia, andando dal poker, al black jack, fino alla roulette e la slot machine.

Come abbiamo visto, risulta evidente come l’industria ludica stia attraversando un periodo di cambiamenti grazie all’introduzione della realtà aumentata, ma anche di console sempre più potenti e allo sviluppo del gioco online che permette sfide avvincenti tramite il proprio cellulare. Il risultato non può tradursi in un cambio evidente della demografia e del genere degli utenti interessati all’industria dei videogiochi.