La rivoluzione delle cuffie wireless

Vi sarà capitato un sacco di volte di incrociare qualcuno che sembra parlare da solo. Matti? Pazzi? Il caldo gli ha dato alla testa? Niente di tutto questo, quando gli siete più vicini notate subito le cuffie wireless. È questa la nuova frontiera della tecnologia indossabile, auricolari bluetooth sempre più piccoli e sempre più efficienti.

Come quelli da abbinare alla televisione che assicurano una portata tre volte superiore alla solita, che spesso non supera i 30 metri e garantiscono un suono pulito, con potenti bassi, e un’esperienza di ascolto da cui non vorrete più uscire. Trasmissione del suono cristallina, bassi potenti, alti vivaci senza distorsioni e soprattutto una grande adattabilità, non solo a TV e computer, ma anche tablet, lettori mp3, iPad e smartphone. Il vero must di questo periodo però sono gli AirPod di Apple, compatibili soltanto con iPhone, iPad, Apple Watch e Mac. Auricolari intelligenti: capiscono quando li indossi e si attivano automaticamente, andando in pausa da soli quando li togli, garantendo una carica di 5.

Per chi fa sport ci sono invece gli Auricolari Bose, che presentano un archetto flessibile che garantisce stabilità e comodità mentre ci si allena. Idrorepellenti, non lasciano passare l’umidità del sudore e sono ottimi sia per esercizi al chiuso come in palestra o all’aperto. Nell’ambito sportivo si distinguono anche le Cuffie wireless Sony, con ad esempio il modello WF-SP900, dotato di streaming Bluetooth, con la sua caratteristica waterproof che lo rende resistente all’acqua sia dolce che salata fino a 2 metri di profondità.

In edizione limitata sono invece le Cuffie Bang & Olufsen in edizione limitata, realizzata in collaborazione con Rimowa. Loro marchio di fabbrica è il sensore di prossimità: si attivano automaticamente quando le indossi e si spengono quando le togli, sono in alluminio anodizzato e lucidato che le dona quel un aspetto elegante ed austero. Più vintage sono invece gli auricolari Bluetooth di Marshall. Le cuffie wireless Minor II, che offrono 12 ore di autonomia con una singola ricarica, una ricarica supplementare di 20 minuti assicura invece un’autonomia di altre 2 ore, hanno un archetto regolabile per dare stabilità sulle orecchie.
LEGGI ANCHE  Colpi di genio, ecco le invenzioni del futuro